Frank paga la sua cena in modalità mobile.

Tecnologia e innovazione

02. Febbraio 2022

Perché l’inventore della carta di credito oggi pagherebbe in modalità mobile e non dovrebbe reinventare la carta di credito.

Frank McNamara ebbe delle difficoltà quando, 65 anni fa, non poté pagare in un ristorante di New York perché aveva dimenticato il portafoglio a casa (per leggere come, secondo un aneddoto, la carta di credito nacque a seguito di questo avvenimento cliccate qui). Oggi, questo non gli accadrebbe più, poiché ha registrato la sua carta di credito come mezzo di pagamento nel wallet del suo smartphone.

«Oggi, Frank McNamara farebbe semplicemente un pagamento mobile se dimenticasse di nuovo il suo portafoglio a casa.»

Dimenticato la carta? C’è il cellulare!

Come la maggior parte delle persone al giorno d’oggi, Frank non esce mai di casa senza il cellulare. Dimenticato il portafoglio? Nessun problema! Paga semplicemente il delizioso menu di quattro portate in modalità mobile tramite smartphone e quindi non deve inventare nemmeno un nuovo mezzo di pagamento. Prenota il taxi che lo porterà a casa in sicurezza dopo cena altrettanto comodamente tramite l’app e paga la corsa con la carta di credito che ha già registrato, mancia inclusa.

Comodità e sicurezza.

Frank può stare tranquillo: il pagamento mobile con carta di credito è sicuro. I dati non vengono salvati sul dispositivo mobile e sono protetti durante la trasmissione dalla più recente tecnologia di crittografia; inoltre, l’importo dell’acquisto non viene mai addebitato direttamente sul suo conto. E, anche in caso di un inconveniente, sarebbe coperto dall’emittente della sua carta contro le perdite, poiché lui – il newyorkese a volte un po’ smemorato, ma assolutamente doveroso – osserva sempre la dovuta diligenza.

Tag

Condividi