Buono a sapersi: in vacanza con la carta di credito.

Viaggiare

14. Settembre 2021

Finalmente le vacanze, finalmente si parte di nuovo: il viaggio è prenotato, l’albergo anche, i bagagli sono pronti. Biglietti, un po’ di denaro contante, passaporto e carta di credito presi. Le vacanze non devono essere turbate da preoccupazioni legate al denaro, quest’anno meno che mai. Ottimo quindi che la carta di credito sia riconosciuta in tutto il mondo come mezzo di pagamento. Vi diamo qualche consiglio per le vostre vacanze.

Dicevamo: valuta estera o franchi svizzeri?

È possibile che ai primi acquisti nella località di vacanza vi poniate la domanda: «All’estero è meglio pagare con la carta di credito in valuta locale o in franchi svizzeri?»

Risposta: si raccomanda sempre di pagare nella valuta locale della località di vacanza. Se il cambio viene effettuato sul posto accade spesso che non vengano precisati il tasso e le commissioni applicate. La conversione effettuata dal fornitore con il conteggio della carta di credito è trasparente e si basa su un tasso attraente.

Consiglio degli esperti: prenotare, stornare, pagare sempre con un dispositivo mobile.

Anche se trascorrete le vacanze nel vostro Paese, la carta di credito non può mancare nella valigia o nel wallet digitale. Con la carta potete prenotare pernottamenti in albergo, case di vacanza, eventi per il tempo libero e se necessario stornarli. L’importo della prenotazione viene bloccato sulla carta, ma non addebitato. Non vi piace fare la fila? Biglietti e ingressi si possono spesso acquistare online utilizzando la carta di credito memorizzata nel wallet del vostro smartphone, anche all’ultimo momento.

Perdita della carta: niente panico!

Pagate un espresso con la carta di credito in Svizzera e contemporaneamente la stessa carta viene utilizzata dall’altro capo del mondo? In vacanza o qui o lì: c’è qualcosa che non va! Se nonostante tutte le accortezze, la vostra carta di credito è stata utilizzata in modo illecito oppure è andata smarrita: fatela bloccare immediatamente! Gli emittenti svizzeri di carte di credito offrono un servizio clienti 24 ore su 24 in tutte le lingue nazionali. In caso di transazioni anomale verrete immediatamente contattati. Potete stare certi che non verrà mai prelevato direttamente del denaro dal vostro conto bancario.

Essere sempre informati.

La maggior parte dei fornitori offre la possibilità di essere informati di tutte le transazioni effettuate con la propria carta di credito (ad es. tramite app o messaggio SMS). In questo modo avete sempre la visione d’insieme delle vostre spese.

Consiglio: per un viaggio più importante o per tutta la durata delle vacanze è possibile anche aumentare temporaneamente il limite della carta di credito.

Inoltre anche chi trascorre le vacanze in Svizzera preferisce pagare con la carta di credito.

In alberghi e ristoranti gli ospiti sia svizzeri che stranieri utilizzano la carta di credito come mezzo di pagamento preferito. Tuttavia dalla crisi del coronavirus, gli ospiti svizzeri, attualmente la maggioranza, prediligono il pagamento senza contanti anche nei negozi di prodotti agricoli, nei mercatini settimanali o nelle baite di montagna.

Ai negozi conviene venire incontro ai cambiamenti della domanda. Infatti chi non offre la possibilità di pagare con la carta di credito, resta a bocca asciutta, cosa che avviene sempre più spesso. Il fatto che le carte di credito aumentino il fatturato è confermato anche dall’ultimo Swiss Payment Monitor: la carta di credito è diventata il mezzo di pagamento che produce il maggior fatturato in Svizzera. In altre parole gli svizzeri e le svizzere spendono la maggior parte del proprio denaro utilizzando la carta di credito.

Buono a sapersi: le commissioni applicate ai negozi in caso di pagamento con carta di credito non dipendono dall’importo, ma sono sempre le stesse in proporzione all’importo speso dall’acquirente. Pertanto risulta un mezzo di pagamento attraente anche nel caso di piccoli importi.

Condividi

La carta di credito.

I vostri vantaggi.